• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sicurezza in montagna

PhiPAL, sicurezza a portata di casco

Grande novità in fatto di sicurezza: dalla collaborazione tra il CNSAS e la start-up americana Saphibeat Technologies nasce lo speciale localizzatore satellitare PhiPAL.

Il dispositivo è in grado di rilevare autonomamente gli incidenti e, nel caso, inviare una richiesta di soccorso, senza alcun tipo di intervento esterno. È installato all’interno dei caschi utilizzati da chi pratica attività sportiva in montagna o si presta ad operazioni di soccorso.

Il CNSAS non è nuovo a questo tipo di progetti che impiegano le nuove tecnologie al fine di prevenire gli incidenti, migliorare la gestione degli interventi e garantire l’incolumità degli operatori: si pensi a GeoResQ, l’applicazione sviluppata nel 2014, che di recente ha consentito il salvataggio di un alpinista italiano in Svizzera.

Per ora, PhiPAL è solo un prototipo che i tecnici del CNSAS stanno sperimentando su varie situazioni (ad esempio incidenti nello sport, nelle escursioni, etc.). È indubbio, però, che questo congegno abbia un grosso potenziale e costituisca una risorsa preziosa in fatto di sicurezza.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *