• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Divieto di sorvolo per deltaplani e parapendio sul Bianco: ostacolano l’elisoccorso

E’ stato il Presidente della Regione, Augusto Rollandin, a richiedere all’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), il divieto di sorvolo da parte di deltaplani e parapendio sul versante italiano del Monte Bianco, ora reso ufficiale.

“Tenendo in considerazione le correnti ascensionali che interessano l’area del Monte Bianco nel periodo estivo – spiega il Presidente Augusto Rollandin –, si è reso necessario il provvedimento poiché si assiste nella zona ad un eccessivo affollamento da parte di coloro che praticano il volo e questo rappresenta un sensibile fattore di disturbo e di impedimento per le operazioni di elisoccorso”.

Il divieto, valido fino al 15 settembre 2016, riguarda le seguenti aree geografiche: Col Ferret (45° 53’ 55’’ N, 07° 04’ 06’’ E); Linea di talweg del Torrente Doire de Ferret sino a Pont Pelerin (45° 49’ 31” N, 06° 58’ 34” E) ; Mont Fréty (45° 49’ 44” N, 06° 57’ 01” E) ; Perthud (45’ 48’ 27” N, 06° 55’ 53” E); Linea di talweg del Torrente Doire de Vény sino al ponte Combal (45° 46’ 34” N, 06° 52’ 16” E) ; Limite destro orografico del Ghiacciaio del Miage sino al punto 45° 48’ 28” N, 06° 49’ 45” E ; Pyramide des Aiguilles Grises (45° 49’ 18” N, 06° 49’ 45” E) ; Aiguille de Bionnassay (45° 50’ 09” N, 06° 49’ 10” E) ; Linea di confine italo-francese fino al Mont Dolent (45° 55’ 20” N, 07’ 02’ 41” E); Linea di confine italo-svizzera fino al Col Ferret (45° 53’ 55’’ N, 07° 04’ 06’’ E).

Analogo divieto è attivo sul versante francese dal 1° luglio al 20 agosto 2016.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *