• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Di chi è? Alcune segnalazioni portano al disastro del K2 2008

calzino

(English version here)

Abbiamo ricevuto alcune risposte da tutto il mondo alla richiesta di riconoscimento dello scarpone al fine di dare un nome al corpo che Michele Cucchi, guida alpina di Alagna, ha recentemente rinvenuto sotto il K2 dal versante sud, durante una perlustrazione per la verifica dello stato di salute ambientale del gigante del Karakorum.

Alla nostra richiesta di aiutarci a dare un nome all’alpinista che indossava lo scarpone abbiamo ricevuto alcune segnalazioni da amici e parenti di persone scomparse sul K2 e le abbiamo messe in contatto con Miche Cucchi.

Le informazioni che riceviamo sembrano riportarci al disastro del 2008 quando nella notte tra il primo e il due agosto il grande seracco sopra il collo di bottiglia a quota 8100 m franò travolgendo le cordate che erano in ritardo nello scendere dalla vetta.

In quella notte anche Marco Confortola si trovava sul traverso ed il racconto sul suo libro ben illustra la tragedia di quei giorni.

Stiamo guardando le foto di quelle spedizioni e in effetti alcuni dei componenti usavano scarponi della marca di quello rinvenuto. Ovviamente la ricerca continua e chi ha foto o informazioni da inviarci lo faccia pure.

In queste ore ci è stata inviata un’ulteriore foto di un calzettone che era insieme allo scarpone e che rappresenta un ulteriore indizio che può essere d’aiuto.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Se qualcuno ri-legge “Le montagne di vetro”, ed Vivalda, dello scrittore Dino Buzzati, trovera’ un articolo riguardante il rinvenimento di salma di alpino sul fronte Dolomitico, emersa dal Ghiaccio..e sepolta con tutti gli onori , presentatarm e fanfare..e discorsi patriottici.
    Il dubbio vale ancora…sicuri che il malcapitato volesse proprio essere scoperto e seppellito con i riti tradizionali o non avrebbe preferito rimanere nel suo ambiente tanto amato, senza disturbatori nei dintorni??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *