• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Outdoor, Top News

2K4LAKES: al via la spedizione nei laghi alpini orobici

È in partenza la spedizione 2K4LAKES, che unirà le due passioni dell’ideatore, Samuele Marzolo: la montagna e le immersioni.

Ed è proprio di questo che si occuperà la missione: diverse immersioni in quota in laghi alpini orobici, tutti naturali, sopra ai 2000 mt. “Faremo quattro immersioni in tre giorni senza mai scendere, nemmeno per i periodi di desaturazione”.

Assieme a Samuele, si immergeranno Dario Marzolo di Lazzate (MB), Pierluigi Campaci di Limbiate (MB), Lino Orlandelli di Bresso (MI) e Davide Domina di Cinisello B. (MI); ad occuparsi della logistica Elisa Zaniboni di Seveso (MB).

La partenza è il 25 agosto, con la salita da Valgoglio (BG) fino al rifugio capanna lago nero, dove verrà posizionato il campo base. Il 26 la prima immersione nel lago più lontano dal rifugio, il lago Campelli Alto; il 27 sarà invece il turno la mattina del Lago Nero e, dopo un passaggio al campo base per ricaricare le bombole, nel pomeriggio del lago Aviasco; l’ultimo giorno, il 28, l’ultimo sito di immersione sarà il Lago Sucotto.

“I laghi sono un po’ particolari, per essere dei laghetti alpini sono anche troppo profondi, uno in particolare raggiunge i 63 mt di profondità – ci racconta Samuele – Sono tutti laghi naturali in concessione all’ENEL, alla quale abbiamo già chiesto i permessi per i tuffi. Dopo un incontro con noi, in cui ha manifestato entusiasmo, l’ENEL ci ha addirittura fornito le mappe delle zone dove potremo immergerci; inoltre ci darà anche una grande mano per quanto concerne le attrezzature mettendoci a disposizione una loro funivia di servizio in modo da poterci agevolare”.

Numerosi i testi fatti negli scorsi mesi, sia sulle le tabelle per la decompressione che utilizzeranno in quota, sia per quanto riguarda l’attrezzatura che non sarà quella standard, infatti verrà ridotta al minimo per agevolare il trasporto che ogni mattina avverrà a piedi dal rifugio al punto di immersione.

Assieme ai subacquei ci saranno i tecnici del DAN (divers alert network) che raccoglieranno i dati sulla formazione delle microbolle di azoto durante le immersioni, rilievi che daranno inseriti all’interno del progetto scientifico SKYSCUBASPACE.

L’avventura 2K4LAKES ha il patrocinio del CAI, del Parco delle Orobie e della IAT della Val Seriana.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *