• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Frana in Dolomiti: dalla Piccola Croda Rossa si staccano 600 mila metri cubi di roccia

BOLZANO – Nuovo crollo nelle Dolomiti la scorsa notte: tra i 600 e i 700 mila metri cubi di roccia si sono staccati dalla Piccola Croda Rossa (2859 mt) in valle di Braies.

Alcune spaccature nelle rocce erano già state osservate da giorni e la situazione era tenuta monitorata dal Servizio geologico, che aveva chiuso in via precauzionale diversi sentieri.

Al momento il sentiero nr. 3 che collega la malga Stolla alla malga Rossalm è stato sommerso dai detriti, mentre il sentiero nr. 4 che porta da Ponticello alla malga Rossalm probabilmente sarà riaperto lunedì.

“Attualmente è sceso il 90 percento della massa – ha commentato all’ANSA Erwin Steiner, della Protezione Civile –  ci attendiamo altri piccoli crolli nelle prossime ore”.

(photo courtesy altoadige.gelocal.it – Erwin Steiner)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *