• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Cronaca

Terremoto fino al Gran Sasso, crolla la parete est del Corno Piccolo

Il Corno Piccolo
Il Corno Piccolo

Un forte terremoto di magnitudo 6.0 ha scosso questa notte l’Italia centrale provocando morti e feriti. L’epicentro è nei pressi di Accumoli, in provincia di Rieti, nel Lazio, a soli 4 chilometri di profondità. La prima scossa, violentissima, alle 3.36 del mattino è stata sentita da Rimini a Napoli, fino al Gran Sasso, dove i gestori del Rifugio Franchetti, a 2433 mt sul versante teramano, scrivono su Facebook: “Ore 3.30: anche noi qui al rifugio siamo stati svegliati da una forte scossa di terremoto, nella nebbia si è sentito un forte rumore di crollo dalla parete est del Corno Piccolo: al momento non si vede di quale entità, ma l’impressione è che sia venuto giù un bel pezzetto di montagna. L’incubo è tornato”.

“Noi – aggiungono dal Rifugio Franchetti – stiamo tutti bene, impauriti come tutti certo ma bene: non volevo drammatizzare, solo che è stato un risveglio brusco… Appena ora un’altra scossa sussultoria, meno forte”.

Al momento dal rifugio sono andati ad ispezionare il luogo, ma fanno sapere, “non si vede a cinque metri di distanza, c’è una fortissima nebbia”.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Dalle ultime notizie e dai primi sopralluoghi di questa mattina pare che la situazione -riguardo al Corno Piccolo- sia meno drammatica del previsto.
    La nebbia di questa mattina comunque impediva una ricognizione accurata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *