• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano, Sicurezza in montagna

Monte Bianco, le alte temperature in quota rendono pericolosa la via normale francese

Testo e foto di Denis Falconieri di Roadtocervino

AOSTA — Partire il più presto possibile al mattino, nelle ore più fredde, sia per raggiungere il rifugio del Goûter, sia per l’ascensione in vetta: sono queste le indicazioni date ieri, domenica 28 agosto, dal prefetto dell’Alta Savoia e dal sindaco di Saint-Gervais agli alpinisti che hanno intenzione di scalare il Monte Bianco. 

Le alte temperature di questi giorni hanno infatti reso molto pericolosa la Via normale francese, considerata la più breve e per questo motivo molto frequentata soprattutto in questo periodo dell’anno. A causa del caldo intenso, nelle ultime ore si sono verificate importanti e frequenti cadute di pietre lungo il Couloir du Goûter.

IMG_5110Nei pressi del rifugio Tête Rousse, alla base del couloir a circa 3.200 metri di quota, saranno presenti dei gendarmi che, nell’ambito del dispositivo di regolazione della frequentazione dell’accesso alla via normale, informeranno gli alpinisti di questa situazione, ricordando le regolare di sicurezza.

È possibile avere informazioni più dettagliate sulle condizioni e sulle alternative rivolgendosi all’Office de haute montagne di Chamonix o alle Compagnie delle guide. 

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *