• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano, Turismo

Canti alpini e di montagna per dire addio all’estate sulla Marmolada

MALGA CIAPELA, Belluno — Si concluderà questa domenica, 11 settembre, la lunga estate della Marmolada. Per l’occasione, il gruppo “Veneto Contemporaneo”, cantautori, musicisti ed interpreti veneti di nuova generazione suoneranno e canteranno in chiave acustica un repertorio interamente composto da canti Alpini e di Montagna, ispirati alla Grande Guerra.

Lo spettacolo avrà luogo dalle ore 10.30 alle 14.30 circa presso la terrazza di Punta Rocca, il punto più alto e panoramico raggiungibile in funivia sulla Regina delle Dolomiti, dove intorno alle ore 11.30 la società Marmolada Funivie Srl offrirà anche l’aperitivo a tutti i presenti. In caso di meteo avverso verrà tutto spostato a Serauta.

Quello in arrivo sarà quindi l’ultimo weekend dell’estate 2016 per visitare la Zona Monumentale Sacra di Serauta con il Fortilizio Italiano e il museo Marmolada Grande Guerra 3000 m, completamente rinnovato lo scorso anno dando forma ad un emozionante percorso visivo e multimediale che parte dalla realtà d’inizio Novecento e prosegue nella quotidianità della guerra in alta montagna. 300 mq di esposizione tra reperti, foto, stralci di diario, lettere e vetrine tematiche che descrivono il vissuto e gli stati d’animo dei soldati, la vita nelle baracche, il duro lavoro e la lotta contro le forze della natura, freddo, neve, ghiaccio e temperature polari.

Si conclude invece venerdì 9 settembre la mostra di poesie “Parole Ghiaccianti”, originale raccolta di versi in diverse lingue, leggibili un po’ ovunque, su gradini, vetrate, colonne e ringhiere, di autori e autrici della zona dolomitica che hanno vissuto o raccontato il dramma umano e sociale causato dai conflitti nelle diverse epoche e luoghi. Tra questi Alda Merini, Giuseppe Ungaretti, Carlo Delacroix, Paolo Monelli, Brunamaria Dal Lago Veneri, Christine Lavant e Siegfried Sassoon.

 

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *