• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Senza categoria

Torna Milano Montagna, il grande festival dedicato a tutti gli appassionati di montagna

Dopo il grande successo delle prime due edizioni, torna Milano Montagna, il festival che promuove la cultura della montagna in ogni suo aspetto. Sarà una terza edizione con tante novità e ricca d’incontri, mostre, proiezioni video, workshop, laboratori, strutture per provare gli sport della montagna ed eventi che, dal 6 all’8 ottobre, non mancheranno di attirare a Milano migliaia di appassionati, atleti e operatori del settore a vario titolo.

La prima novità di questa terza edizione è la sede: quest’anno il Festival si svolgerà, infatti, alla Fabbrica del Vapore (Via Procaccini 4), bellissima ex fabbrica ristrutturata nel centro di Milano, sede di eventi di grandissimo successo dedicati al design, alla cultura e allo sport, la cui ampia metratura – interna ed esterna – permette di ospitare tutte le numerose e varie iniziative della manifestazione, in primis le strutture da dedicare alla pratica sportiva e alle sue applicazioni più varie.

L’edizione 2016 di Milano Montagna, festival nato da un’idea dell’Associazione culturale Mountain in the City attiva nella promozione e valutazione delle attrezzature per lo sci, e di Misiad, Associazione culturale milanese di promozione del design, è realizzato in collaborazione con il Comune di Milano e con il patrocinio della Fondazione Cariplo.

ACTION SPORT E LABORATORI: LA MONTAGNA DA PROVARE

L’action sport è la new entry di questa edizione. Negli spazi esterni della Fabbrica del Vapore saranno allestite aree dove  i visitatori – appassionati e neofiti, grandi e piccoli – potranno cimentarsi nella pratica di sport quali l’arrampicata, lo skate, il longboard, la slackline e la mountain bike.

Grazie alla Pump Track, una struttura modulare a curve e gobbe ideata per far girare su una pista biciclette, skateboard e pattini, diverse communities di sportivi, solitamente separate, potranno avere uno spazio di aggregazione comune.

Saranno presenti anche un’area per testare i longboard, con Sbanda Brianza e un’area slackline.

All’interno della Cattedrale della Fabbrica del Vapore, sarà attiva, grazie alla collaborazione con il gruppo RockSpot Mountain Guides, una parete di arrampicata che permetterà anche ai neofiti di provare l’esperienza di questo sport che trova sempre più seguito. Sarà inoltre installata una zip line, ossia una carrucola dalla quale i visitatori potranno scivolare per una decina di metri sospesi in aria in tutta sicurezza e sotto l’attenta supervisione delle guide del RockSpot Mountain.

Infine saranno a disposizione dei visitatori laboratori e atelier dedicati alla scelta e alla manutenzione della bicicletta, dello sci e dello snowboard.

VIDEO AWARDS e WORKSHOP di FOTOGRAFIA

Due novità dell’edizione 2016 del Festival sono dedicate al mondo delle realizzazioni video e della fotografia degli sport di montagna con l’obiettivo principale di promuovere la creatività dei suoi fans: i Milano Montagna Video Awards e il Workshop di Fotografia Sport & Action.

I Milano Montagna Video Awards premieranno il talento di filmmakers e videomakers emergenti non supportati da grandi case di produzione e che hanno inviato i loro video dedicati agli sport della montagna.

I migliori lavori saranno proiettati in loop durante le tre giornate del festival, mentre i video vincitori delle diverse categorie previste (sci/scialpinismo/snowboard; arrampicata/alpinismo; altri sport) e il vincitore assoluto saranno premiati e proiettati nella serata finale di Milano Montagna, sabato 8 ottobre. Il migliore video di freeride sarà inoltre trasmesso nel prestigioso palcoscenico internazionale dello Swatch Freeride World Tour 2017, a Verbier (CH), in occasione della 10a edizione. A presiedere la giuria dei Milano Montagna Video Awards sarà il regista Guido Perrini, esperto di riprese sulla neve e d’azione e che ha di recente partecipato alle riprese del remake del film Point Break.

Agli amanti della fotografia è data invece l’opportunità di partecipare gratuitamente al Workshop di Fotografia Sport & Action: sabato 8 ottobre dalle 9.30 alle 17.00. Pe ulteriori informazioni, qui.

REPAIR, RECYCLE E UPCYCLE: IL RISPETTO DELL’AMBIENTE

Un consumo eco-compatibile è certamente un tema importante per gli appassionati di montagna che hanno cara la salvaguardia dell’ambiente. In quest’ottica si colloca il progetto Repair, Recycle e Upcycle, che mostra come sia possibile andare controcorrente in quest’epoca di “usa e getta”.

Per le intere giornate del Festival sosterranno, nel cortile della Fabbrica, il truck “Sole Factor” della Vibram e il van Patagonia di “Worn Wear Tour”. Recandosi al truck della Vibram ogni ospite potrà rinnovare, gratuitamente una sola volta, le proprie scarpe grazie all’applicazione di una nuova suola. Leggere, performanti, ecologiche, colorate e divertenti: sono tante le proposte disponibili per personalizzare e aumentare le performance della propria calzatura, che si tratti di una sneaker, una scarpa outdoor, un sandalo o uno stivale.

Allo stesso modo, il van di Patagonia, allestito con macchine da cucire industriali, darà la possibilità ai visitatori di riparare gratuitamente un capo d’abbigliamento, per prolungarne la vita e diminuire l’impatto ambientale legato a produzione e consumo: “repair is a radical act”.

INCONTRI CON ATLETI e CAMPIONI

A scandire le giornate saranno gli attesissimi appuntamenti con i più grandi campioni degli sport di montagna che si avvicenderanno sul palco del Festival.

Si inizia giovedì 6 ottobre con il canadese Ptor Spricenieks, una leggenda dell’alpinismo e dello sci di esplorazione, che presenterà per la prima volta in Italia il film autobiografico Dreamline dedicato al complesso rapporto tra il mondo onirico interiore e l’apertura delle nuove vie di salita e discesa in montagna. A seguire interverrà Marco Aurelio Fontana, campione di mountain bike reduce da tre intense avventure olimpiche da Pechino a Rio passando per l’incredibile medaglia di bronzo di Londra 2012, conquistata nonostante la perdita del sellino della bici.

Nella giornata di venerdì 7 ottobre interverranno Francesca Canepa, la milanese che ha lasciato la metropoli per diventare campionessa di ultratrail sui percorsi di gara più impegnativi del globo e freschissima di vittoria nel nuovo ultratrail 4k che circumnaviga la val d’Aosta, lo scialpinista Carlalberto “Cala” Cimenti, reduce dalla prima discesa del Communist Peak e appena insignito del titolo di “snowleopard”, onorificenza rilasciata dalla Federazione Alpinistica Russa esclusivamente agli alpinisti che scalano le cinque cime oltre i 7.000 metri dell’ex Unione Sovietica, l’alpinista Emilio Previtali che presenterà con il regista Bertrand Delapierre il film “Marco, etolie filante” dedicato al pioniere dello snowboard himalayano Marco Siffredi, autore d’innumerevoli prime discese, tra le quali l’Everest, e misteriosamente scomparso nel 2002 durante il successivo tentativo – mai più ripetuto – di scendere nuovamente la cima più alta del mondo attraverso il canale Hornbein. La serata si concluderà con le tre regine dello sci italiano: Arianna Tricomi, seconda classificata del Freeride World Tour 2016, campionato del mondo di sci fuoripista, Silvia Bertagna, olimpionica di freestyle a Sochi 2014, e Federica Brignone pluri vittoriosa nella coppa del mondo di sci alpino. Un’occasione assolutamente unica per ascoltare tre modi molto diversi e complementari di vivere lo sci raccontati dalle tre migliori interpreti italiane.

Nella giornata conclusiva di sabato 8 ottobre, i protagonisti saranno Michele Boscacci, campione del il mondo di sci alpinismo (specialità appena diventata olimpica), che racconterà la sua grande stagione 2016 e presenterà un nuovo film sul Tour du Rutor, grande classica valdostana, lo sciatore Massimo “il Brac” Braconi che presenterà in anteprima il film sulla sua avventura in Cina dove è stato salvato dopo essere stato sepolto da una valanga e il regista Guido Perrini che presenterà in anteprima mondiale l’attesissimo film “la Liste” dove il freerider svizzero Jeremie Heitz reinterpreta le principali linee di discesa dei 4000 delle alpi con suo stile senza precedenti per velocità leggerezza e precisione, ridefinendo i contorni di questa disciplina.

(Programma definitivo sul sito www.milanomnontagna.it)

VIDEO FESTIVAL

Grazie alla collaborazione con i principali Film Festival dedicati alla montagna, anche quest’anno Milano Montagna potrà offrire oltre dieci anteprime internazionali in tre serate d’immagini e imprese mozzafiato con i migliori film di arrampicata, sci e sport di montagna.

Giovedì 6 ottobre, la prima europea dei due ultimi episodi della saga di “A skier’s Journey” del poetico e visionario regista Jordan Manley, un vero maestro del genere. Reel Rock, il film festival dedicato all’arrampicata, mostrerà in anteprima europea il nuovo release 11: una serie d’incredibili ascensioni tra cui le imprese dei due giovanissimi Ashima Shiraishi (quindicenne) e Kai Lightner (sedicenne) autori di linee di arrampicata finora ritenute impossibili.

Venerdì 7 ottobre il Trento Film Festival, con cui Milano Montagna vanta una storica partnership, presenterà una selezione di film di arrampicata tra i quali “Tom” e “Panaroma”, dedicati al complesso rapporto tra padri e figli nel mondo dell’alpinismo, fonte d’ispirazione, competizione e creatività.

A chiusura del festival, sabato 8 ottobre, l’anteprima della nuova versione di iF3, il film festival dedicato allo sci freestyle, freeride e di esplorazione e l’anteprima di Between, un film tutto al femminile con moltissime atlete tra cui la campionessa Julia Mancuso.

(Programma definitivo sul sito www.milanomnontagna.it)

 LE MOSTRE

A Milano Montagna sarà inoltre possibile informarsi sulle novità in fatto di attrezzature per andare in montagna e praticare le diverse discipline: dagli sci agli scarponi, dalle racchette agli attacchi, dalle giacche a vento alle attrezzature di sicurezza. Come per le edizioni 2014 e 2015, anche quest’anno a Milano Montagna con la mostra “Veloci, leggeri e sicuri: 100 oggetti di design per il prossimo inverno” si potrà ammirare una selezione di attrezzature sportive dal design innovativo realizzate dalle più importanti aziende del settore.

A decretare i “Milano Montagna Awards”, i migliori prodotti per il 2016, sarà una giuria presieduta da Alberto Meda (famoso designer, vincitore di tre “compasso d’oro” e nominato nel 2005 “Honorary Designer for Industry” dalla Royal Society of Arts di Londra, coadiuvato da Riccardo Blumer (docente di architettura e vincitore del compasso d’oro nel 1998), Marc Sadler vincitore anch’egli di 4 compassi d’oro, Martino Colonna (scienziato e freerider) e Silvia Nani (giornalista). Accanto ai prodotti sul mercato, saranno esposti anche i progetti che avranno partecipato a Milano Montagna Vibram Factory, un incubatore d’idee per le attrezzature e tecnologie della montagna.

Emilio Previtali presenterà una mostra fotografica dedicata al photo contest King of Dolomites.

Infine Milano Montagna ospiterà l’anteprima assoluta dell’installazione “Alchimie Spirituali”: un’opera dell’artista trentino Marco Nones, tra i principali esponenti italiani della land art.

 STREET FOOD

Infine, Milano Montagna ospiterà quest’anno una sezione di street food legata ai cibi di montagna caratterizzati dalla qualità delle materie prime e dal costo sostenibile.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *