• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, AttualitĂ , Primo Piano

Ghiacciaio della Brenva: franati tra i 15 e i 35 mila metri cubi di materiale

da RoadtoCervino

COURMAYEUR, Aosta — Dal ghiacciaio della Brenva, nel massiccio del Monte Bianco, si sono staccati tra i 15 e i 35 mila metri cubi di materiale, che si sono arrestati alla base della parete rocciosa senza influenzare la dinamica del ghiacciaio. Dopo il sopralluogo effettuato venerdì 30 settembre per verificare la situazione, i tecnici dell’Assessorato regionale alla Difesa del suolo e della Fondazione Montagna Sicura stanno monitorando l’evoluzione dei fenomeni che interessano una fascia di roccia intensamente fratturata che attraversa lo Sperone della Brenva. Le condizioni della parete appaiono tali da favorire la frammentazione della massa rocciosa in volumi di limitate dimensioni che non sono però in grado di interferire in modo consistente con il ghiacciaio.

Nel corso delle prossime settimane, la situazione sarĂ  oggetto di controllo da parte dei tecnici che stanno anche valutando le eventuali azioni specifiche da attivare in relazione ai possibili scenari evolutivi del fenomeno.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *