• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Il Treno delle Dolomiti? Se tutto va bene tra 15 anni

treno-val-pusteria1
Photo courtesy altoadigeinnovazione.it

Sul Treno delle Dolomiti ci si potrà viaggiare, se tutto va bene, tra una quindicina di anni. Questo quanto è emerso ieri a Belluno dal vertice tecnico tra i responsabili della progettazione del Veneto, di Bolzano e di Trento e le società che devono realizzare gli elaborati. Da una parte c’è la tratta da Calalzo a Cortina, quindi per la Val Pusteria, dall’altra il collegamento tra Feltre e Primolano, quindi con Trento, che pare essere ancora in alto mare.

Un traguardo a breve termine però c’è: entro la fine dell’anno sarà presentato lo studio di fattibilità per il circuito della parte alta, da cui sarà poi possibile iniziare il confronto per la decisione del tracciato che verrà ritenuto più idoneo. Entro dicembre si potrà quindi predisporre un cronoprogramma e una proposta di closing finanziario.

Nel frattempo entra nella partita anche Rfi, società delle Ferrovie dello Stato che si occupa degli impianti, a cui Roma chiede di accelerare i tempi dell’elettrificazione dell’anello tra Conegliano, Vittorio Veneto, Belluno, Feltre, Montebelluna e Castelfranco entro il 2021, l’anno dei Mondiali di Cortina. Speranza che pare in realtà vana a causa di rallentamenti tecnico-burocratici.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *