• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Soccorso notturno a Berbenno in Valtellina (SO)

Intervento stanotte per il mancato rientro di una donna del posto, di circa 40 anni, uscita di casa al mattino per andare in baita, come faceva spesso. Verso sera però i familiari, preoccupati perché non era tornata, hanno dato l’allarme.

Verso le 22:00 la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso Alpino della Valtellina – Valchiavenna, il Soccorso alpino della Guardia di Finanza e i Vigili del fuoco. Le squadre si sono dirette verso la baita, situata in località Prati di Gaggio, sopra il paese, a circa 1100 metri di quota, nei pressi della quale hanno ritrovato l’auto. Su indicazione della famiglia, hanno battuto le zone e i sentieri che d’abitudine la donna frequentava. Poco dopo, su una dorsale in parte boschiva e in parte rocciosa, hanno ritrovato lo zaino, in una zona caratterizzata dalla presenza di canali che scendono verso una valle. La donna era scivolata in uno di questi, per un centinaio di metri.

Verso mezzanotte i soccorritori si sono calati fino al punto in cui si trovava, hanno riscontrato delle contusioni e l’hanno stabilizzata e caricata sulla barella per il recupero, avvenuto per mezzo di un argano a motore.

La donna è stata portata all’ambulanza, per il trasferimento in ospedale. L’intervento è terminato stamattina alle 4:00.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *