• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Bike, Itinerari, Top News, Turismo

L’Alta Via dei Monti Liguri in mtb: “Abbiamo fatto un tour di 490 km, ecco tutte le info”

di Grazia Franzoni e Marco Berta

In questi tempi di grande popolarità dei “cammini” di lunga distanza, abbiamo voluto esplorare in chiave ciclistica l’Alta Via dei Monti Liguri, un interessante percorso di circa 447 km che si snoda lungo l’intero arco montuoso della nostra regione, attraversando paesaggi molto vari e panoramici.
In realtà anche Toscana, Emilia e Piemonte sono coinvolte in alcuni tratti di confine: le province interessate, infatti, sono ben otto: La Spezia, Massa Carrara, Parma, Genova, Alessandria, Savona, Imperia e Cuneo. Con le biciclette è comodo raggiungere la stazione di La Spezia o quella di Ventimiglia, in base al verso di percorrenza che si sceglie: è necessario viaggiare con i treni regionali, che sono frequenti e tra l’altro in Liguria offrono il trasporto bici gratuito. Noi consigliamo la partenza da La Spezia, in modo da terminare in bellezza con le quote più alte delle Alpi Liguri, al confine con la Francia.

 



Il tracciato dell’AVML è pensato per un pubblico di escursionisti, quindi non sempre ciclabile: in alcuni tratti è opportuno deviare su strade sterrate o asfaltate per evitare tratti faticosi con la bici a spinta o, ancora peggio, in spalla! Al momento non esiste una versione “ufficiale” per mtb, ma in rete si trovano relazioni di ciclisti che hanno interpretato in modo più o meno modificato il percorso. Noi abbiamo scelto di mantenerci fedeli allo stile “selvatico” che ci contraddistingue, dormendo all’aperto, sotto un telo-tenda, ma è possibile fare tappa nelle numerose strutture che si trovano direttamente sul tracciato o nelle vicinanze. Abbiamo percorso 490 km in dieci giorni: in realtà le tappe possono essere modulate in base alle proprie esigenze, tenendo conto che le strutture ricettive sono abbastanza diffuse e comunque la bici permette di raggiungere rapidamente i paesi dell’Appennino più vicini al crinale, dove trovare maggiore varietà di servizi.

Per informazioni:
Nel giugno 2016 il CAI Regione Liguria ha firmato una convenzione con la Regione Liguria sulla manutenzione dei sentieri della REL (Rete Escursionistica Ligure), che affida al C.A.I.  i compiti prima di competenza della Associazione Alta Via dei Monti Liguri
Presso la sede della sezione Ligure di Genova, in Galleria Mazzini 7/3, è stato aperto lo “sportello della montagna ligure”con orario da MAR a VEN dalle 17 alle 19, il GIO anche dalle 21 alle 22.30.
Per informazioni si può scrivere all’indirizzo infosportellomontagna@cailiguria.it – o chiamare i numeri 010.592122 – 336 6636001.
Sul sito del Gruppo regionale CAI Liguria si trova il vecchio sito dell’AVML:
http://www.cailiguria.it/AVML/portale/it/homepage.html.

Portale dell’Agenzia In Liguria:
http://www.beactiveliguria.it/it/beactive/a-piedi/percorsi-speciali/itinerario-alta-via.html

Claudio Simonetti, dell’associazione di gestori “Ospitalità Alta Via dei Monti Liguri”, offre il servizio di assistenza telefonica gratuita h24, anche in inglese e francese, al numero 338.1629347
Il sito da lui curato contiene informazioni aggiornate su tutto il percorso: www.altaviainfoh24.com

Nel tempo sono state pubblicate varie guide all’AVML: due edizioni “storiche” a cura del Centro Studi Unioncamere Liguri – Studio Cartografico Italiano (1983), quella di Andrea Parodi “L’alta via dei monti liguri (e i principali sentieri ad essa collegati)” datata 2013, che verrà ristampata con aggiornamenti nel 2017; i 7 volumetti in formato Kindle “Alta Via dei Monti Liguri – vol. 1 – Alpi Liguri e val Nervia: La Bibbia dell’Alta Via dei Monti Liguri” edizioni Galata 2010

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *