• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci, Sci alpino

Sci Alpino: domani al via a Soelden la Coppa del Mondo

finish area

SOELDEN, Austria — Inizierà domani 22 ottobre, come da tradizione con lo Slalom Gigante di Soelden, la Coppa del Mondo di Sci Alpino. Il calendario del Circo Bianco – stagione 2016/17 si aprirà sulla pista del Rettenbach, che l’anno scorso vide sul gradino più alto del podio femminile Federica Brignone. Come da tradizione, il sabato le donne aprono l’inverno dei mondiali con il primo gigante della stagione.

La squadra italiana femminile si presenta sul ghiacciaio di Soelden con nove rappresentanti che sono state ufficializzate dallo staff tecnico. Il dubbio riguardava la presenza di Elena Curtoni, tornata anzitempo dall’Argentina per un malanno muscolare che è stato superato, la valtellinese sarà regolarmente al cancelletto di partenza. Al suo fianco Marta Bassino, Federica Brignone, Irene Curtoni, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Francesca Marsaglia, Manuela Moelgg e la non ancora diciannovenne trentina Laura Pirovano, alla seconda presenza in assoluto nel trofeo più importante. I precedenti parlano di due nostre vittorie per merito di Denise Karbon nel 2007 (che fu anche terza nel 2009) e Federica Brignone nel 2015, a cui si aggiungono il terzo posto di Manuela Moelgg nel 2010 e il secondo e terzo posto di Deborah Compagnoni nel 1996 e 1998. L’azzurra che vanta il maggior numero di presenze sul Rettenbach è Manuela Moelgg a quota dodici. La prima manche è prevista alle ore 10, la seconda alle 13 con diretta televisiva su Raisport ed Eurosport.

Gli uomini gareggeranno domenica 23, ore 10 e 13 (prima e seconda manche): il direttore sportivo Massimo Rinaldi ha convocato Ballerin Andrea, De Aliprandini Luca, Eisath Florian, Maurberger Simon, Moelgg Manfred, Nani Roberto, Paris Dominik, Tonetti Riccardo e Sala Tommaso. La novità riguarda l’esordio su questa pista di Paris, che in carriera ha disputato complessivamente due prove fra le porte larghe fallendo la qualificazione per la seconda manche a Hinterstoder nello scorso febbraio e a Beaver Creek nel dicembre 2015. Prima austriaca anche per il lecchese Sala, il quale ha gareggiato in questa specialità solamente in due occasioni, entrambe a Hinterstoder, senza entrare nei trenta che hanno preso parte alla seconda manche. L’Italia vanta due podi nella storia con il secondo posto di Max Blardone nel 2004 e il secondo posto di Manfred Moelgg nel 2012, il finanziere di San Vigilio di Marebbe gareggerà a Soelden per l’undicesima volta in carriera.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *