• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Giovane cade in un dirupo ferendosi gravemente, viene salvato grazie al suo cane

Nella foto distribuita dall'ufficio stampa il 3 agosto 2014 un momento del recupero di una salma da parte di due squadre del Soccorso Alpino a Refronto, nel Trevigiano, dopo la bomba d'acqua caduta alle 23 del 2 agosto 2014.
ANSA/UFFICIO STAMPA SOCCORSO ALPINO
+++NO SALES - EDITORIAL USE ONLY - NO ARCHIVE+++

CUNEO – È stato il cane a salvare un giovane di 24 anni, M.M., di Bagnolo Piemonte, feritosi gravemente dopo una caduta in montagna sopra Oncino, sul Monviso.

Il ragazzo era uscito venerdì verso le 16 per un’escursione, non vedendolo rientrare i famigliari avevano dato l’allarme attorno alle 23. Gli uomini del soccorso alpino a piedi si sono subito messi alla ricerca del 24enne, che è stato individuato, verso l’una di notte, grazie al proprio cane, che dopo l’incidente è sempre rimasto accanto al padrone abbaiando e facendosi sentire dai soccorritori.

Le condizioni del ragazzo, trovato in stato di incoscienza, sono apparse subito molto critiche, a causa non solo del forte trauma cranico e dei diversi traumi al torace, ma anche della seria ipotermia. Il medico del 118 ha chiesto quindi l’intervento dell’elisoccorso notturno, che già si trovava a Cuneo dove aveva appena terminato un intervento.

Il giovane, trasportato via terra a Paesana, è stato caricato sull’elicottero e trasportato al Centro Traumatologico Ospedaliero di Torino.

 

(Foto in alto di repertorio @ ansa.it)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *