• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Estremo, Top News

Pontrandolfo ci riprova in Antartide

12485909_974619825950845_5005774719260722314_o

“21 ottobre 2016. buona sera a tutti, come sempre mi devo scusare per la mia poca frequentazione dei social, in questo caso FaceBook. Ma…prometto che da oggi cercherò di farmi vivo quasi tutti i giorni almeno per i prossimi 3 mesi. Sono partito dall’Italia tre giorni fa e resterò in giro per il mondo per un po’ di tempo quindi vi aggiornerò dei miei spostamenti con foto e diario scritto. Per ora sono a Cape Town in Sudafrica e da qui inizierà la mia lunga solitaria avventura”.

Photo @ Moncler
Photo @ Moncler

Michele Pontrandolfo ci ritenta. Ci aveva provato lo scorso anno, ma la mancanza di vento che avrebbe dovuto gonfiare la vela del suo kite lo aveva fermato dopo aver percorso poche centinaia di chilometri dei 3620 programmati per attraversare il Polo partendo dalla base russa di Novolazarevskaya fino a Hercules, passando dal Polo sud dell’inaccessibilità e poi dal Polo magnetico. Una formidabile traversata.

Pontrandolfo è però tornato per un nuovo tentativo, ancora una volta da solo, senza assistenza esterna e con lo snow kite. Attualmente è a Città del Capo e la partenza per Novolazarevskaya, dicono da Moncler, è prevista il 28 ottobre. Una volta arrivato deciderà il giorno dell’inizio della spedizione. Moncler ha creato per l’occasione tutte le attrezzature tecniche utilizzate per Pontrandolfo: capi ad alte prestazioni, progettati appositamente per gestire le condizioni atmosferiche più dure, ispirati alla collezione Moncler Grenoble. schermata-2016-10-23-alle-09-45-22Gli elementi chiave sono i tessuti che sono altamente idrorepellenti e resistenti all’acqua, accessori testati per resistere a temperature molto basse, cuciture termonastrate e isolamento termico con un coefficiente di riempimento estremamente elevato, progettato appositamente per garantire il massimo comfort anche in condizioni estreme.

Speriamo che quest’anno le condizioni meteorologiche assistano Michele e gli consentano, insieme alla sua resistenza fisica e caparbietà, di portare a termine il su ambizioso viaggio tra i ghiacci dell’Antartide.

 

 

(Foto in alto di repertorio della spedizione 2015. Courtesy Michele Pontrandolfo Facebook Page)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *