• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Le montagne, Mostre, Primo Piano

Dal 3 al 5 novembre a Milano arriva CIME

cime

MILANO — Le date sono fissate: dal 3 al 5 novembre, “Cime a Milano. Incontro con la montagna tra sogni e opportunità” si terrà all’Università degli Studi di Milano (via Festa del Perdono 7). Protagoniste, ovviamente, le montagne, che da sempre richiamano uomini che ci vivono, vi si ristorano, le sfidano con imprese alpinistiche straordinarie e, sempre di più, i giovani, che preparandosi adeguatamente diventano perfetti gestori e valorizzatori delle unicità di questi territori.
All’apertura di CIME verrà inaugurata la mostra: “Valli mai viste…” un’ “altra Venezia”: quello strano paesaggio che Buzzati ha nell’anima”, a cura di Patrizia Dalla Rosa e su gentile concessione dell’Associazione Internazionale “Dino Buzzati”. La mostra festeggia il 110° anniversario della nascita di Dino Buzzati e, allestita nella sala antistante l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, sarà visitabile dal 3 al 16 novembre.

Per tutta la durata di CIME saranno inoltre visitabili le seguenti mostre ed esposizioni:

La cura del Paesaggio, a cura della prof.ssa Ilda Vagge e dell’Università degli Studi di Milano, una collezione di poster scientifici realizzati nell’ambito dei workshops che si sono tenuti a Edolo presso la sede di UNIMONT nell’estate 2016 su 7 temi, dalla progettazione del verde dell’area del Campus universitario e complesso scolastico, alla valorizzazione dell’offerta turistica; dalla riqualificazione del Passo del Tonale, alla valorizzazione e rilancio delle malghe e alpeggi.

Presenze Silenziose. Ritorni e nuovi arrivi di carnivori nelle Alpi, a cura del Gruppo “Grandi Carnivori” del CAI, è composta da pannelli che descrivono i grandi carnivori delle Alpi e le situazioni ad essi collegate, nonché foto attuali e storiche, disegni e cartine che raccontano e informano sul ritorno attuale e futuro dei grandi carnivori.

ARARAT, a cura del CAI, è una mostra dedicata all’Alpinismo giovanile e alla spedizione internazionale svoltasi nel 2013 durante la quale un gruppo di ragazzi ha raggiunto la vetta del Monte Ararat, a 5137 metri di quota.

Libereinvetta è un progetto e una mostra a sostegno della lotta contro la violenza verso le donne a cura delle Sezioni CAI di Cantù, Erba e Giussano. La mostra permetterà di scoprire scatti fotografici che rappresentano la libertà della donna nell’ambiente montano.

Sarà inoltre possibile prendere parte al laboratorio di scrittura narrativa e giornalistica Raccontare la montagna: due tavole rotonde permetteranno di conoscere il mondo del giornalismo e della narrativa di montagna e di trarre ispirazione per gli scritti che parteciperanno al concorso di scrittura letteraria e giornalistica.

Maggiori dettagli sono disponibili nella sezione dedicata alle mostre nel sito http://cimeamilano.unimi.it/mostre.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *