• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Rock

Nalle Hukkataival libera Burden of Dreams e propone il primo 9A boulder al mondo

14633047_1459482280731988_1082817788633283661_n

Potrebbe essere il primo 9A boulder al mondo quello liberato da Nalle Hukkataival, climber finlandese, a Lappnor, proprio vicino a casa, nella sua Finlandia.

A Burden of Dreams il climber aveva iniziato a lavorarci nel 2013, passando ogni stagione nel tentativo di risolvere quel difficile problema, di giorno e di notte, nell’estremo tentativo di risolvere quel sasso liscio e strapiombante. Fino allo scorso 23 ottobre.

Ho fatto una nuova  sessione sul progetto a Lappnor – scrive Hukkataival – ma dopo tutto questo tempo, la routine che subentra non rende la cosa eccitante. Lo stesso riscaldamento, guidare per un’ora sulla stessa strada, pulire le prese fin troppo conosciute. Certi giorni ti senti forte e sicuro di te e va tutto storto; quando non sei al 100% realizzi la sessione più proficua che hai mai fatto. La logica pare essersene andata. Vorrei dimenticare molte sessioni trascorse qui. Non si riesce a compiere ancora una volta un movimento che si è già fatto infinite volte prima. Settimane e mesi si sono trasformati in anni di incertezza e dubbi su me stesso, cercando di mantenere viva quella piccola scintilla di speranza che tiene vivi.

Mi sono diretto verso il masso con tutta la positività possibile, ma non posso dimenticare quello che questo boulder ha iniziato a rappresentare: il fallimento. Sedendomi sotto non posso fare altro che sentire il peso di questo. Tirandomi su mi sento sempre in un déjà-vu, vissuto migliaia di volte, che inizia e finisce sempre nello stesso modo. Tranne questa volta. Questa volta è differente. Torno alla realtà, sto afferrando il bordo del boulder, disorientato, il cuore batte forte. Contengo il panico. Sono in cima al masso cercando di comprendere come io ci sia arrivato. Molti sono i sentimenti: sorpresa, sollievo, felicità, stordimento. Quando la realtà mi colpisce nuovamente si trasformano in una felicità estatica con un briciolo di incredulità.

Svegliandomi oggi non posso che vedere il mondo con occhi diversi. Riuscire a liberare Burden of Dreams segna un nuovo livello nella mia arrampicata. Con una manciata di 8C+ boulder al mondo, proporre un 9A è il logico passo successivo”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *