• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca, Primo Piano

Cazzanelli ferito da una raffica di pietre mentre tentava l’inviolata cima del Kimshung

Foto @Ansa
Foto @Ansa

NEPAL — Si trovavano a quota 6.000 metri Francois Cazzanelli e Giampaolo Corona, impegnati nella salita sull’inviolata cima del Kimshung (6.781 metri), in Nepal, quando una raffica di pietre li ha sorpresi mettendo fine alla loro spedizione. Un incidente che, secondo quanto riferito dal Centro addestramento alpino e riportato dall’Ansa, hanno colpito Cazzanelli “al braccio destro, provocandogli una profonda ferita e una perdita importante di sangue”.

I due alpinisti avevano da poco lasciato il campo base avanzato, sistemato alla base della parete, a circa 5.300 metri di quota. I soccorritori sono giunti sul posto con un elicottero alla base della parete e Cazzanelli è stato portato all’ospedale di Kathmandu.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *