• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Libri, Primo Piano

In libreria “Nanga Parbat. La montagna leggendaria”

nanga-parbatMILANO — “Nanga Parbat. La montagna leggendaria” è un libro monografico che racconta tutta la storia alpinistica del Nanga Parbat a partire dal primo tentativo dell’inglese Albert Mummery per arrivare alla prima e fresca salita invernale realizzata da Alex Txikon, Ali Sadpara e Simone Moro. Oltre alla parte alpinistica, questo libro, scritto da Gian Luca Gasca, contiene approfondimenti sul meteo della montagna (scritto grazie a Filippo Thiery), sulle vite dei personaggi principali che si sono avvicendati sulle pareti del Nanga e sulla storia del Paese in cui si trova il monte.
Conclusioni e riflessioni finali sono scritte da Roberto Mantovani (sua anche la foto di copertina).

Sinossi:
Raggiungere la vetta del Nanga Parbat è un sogno che ha spinto alpinisti di ogni generazione, dalla fine dell’Ottocento fino ai giorni nostri, a recarsi sotto le pendici del gigante himalayano con la speranza di poter toccare la sua cima ghiacciata di 8125 metri. Sulla nona montagna della terra si sono avvicendati i miti dell’alpinismo, dal visionario Albert Mummery alla conquista solitaria di Hermann Buhl passando per i fratelli Reinhold e Günther Messner, arrivando agli inarrestabili scalatori della scuola polacca e concludendo, per ora, con Simone Moro e la prima ascensione invernale. Uomini uniti dal desiderio di esplorare un mondo verticale che li ha consegnati ai posteri come leggende dell’alpinismo himalayano. Alpinisti che hanno saputo andare oltre le statistiche e all’avventato soprannome di “montagna assassina” per lasciare la loro traccia nei suoi ghiacci perenni. Un viaggio durato oltre cento anni che per ora termina il 26 febbraio 2016 con i primi salitori invernali. Un finale storico che lascia sorgere spontanea una domanda: chissà cosa ci riserverà nel prossimo futuro.

Edito da Alpine Studio
Costo 18€

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *